PageLines-LOGO-header-bianco.png
corso di sciamanesimo: il recupero dell'anima
condotto da Silvia Festa
Textbox Section

Il recupero dell’anima

disciplina: - Articolo inserito il
Formazione per operatori dello sciamanesimo
Obiettivo del corso è apprendere le tecniche sciamaniche per il recupero dell’anima e le modalità di applicazione.
L’anima è la vita con cui siamo congiunti al corpo. (Sant’Agostino)
La perdita di anima può avvenire, per esempio, a causa di eventi traumatici, attaccamento, dipendenza o codipendenza; il suo recupero riporta l’essenza vitale e di conseguenza aiuta le persone a vivere in modo più pieno, consapevole, creativo e gioioso. Spesso è possibile percepire gli effetti del recupero dell’anima a distanza di anni dal trattamento.

MODALITA’

Il corso è prevalentemente esperienziale, ogni tecnica trasmessa verrà sperimentata in prima persona affinché i concetti trasmessi diventino parte dell’esperienza del partecipante.
Il metodo trasmesso proviene dal core-shamanism (sciamanesimo transculturale): quindi è privo delle caratteristiche di specifiche popolazioni, i partecipanti verranno condotti a scoprire autonomamente i rituali che dovranno/potranno accompagnare la tecnica.

PROGRAMMA

Verranno esplorati in teoria e/o in pratica i seguenti temi:
– Cause della perdita di anima
– Sintomi della perdita di anima
– Come condurre il dialogo che precede il recupero dell’anima
– Effetti del recupero dell’anima
– L’importanza delle metafore
– Come preparare l’ambiente in cui si lavora
– Quando fare il recupero dell’anima
– Etica
– Tecnica di recupero dell’anima per altre persone
– Recupero di pezzi di anima persi in vite precedenti
– Autorecupero dell’anima
– Rilasciare pezzi di anima che si stanno trattenendo
– Come condurre il dialogo che segue il recupero dell’anima
– Trattamenti a distanza
– Mettere ordine nelle famiglie
– Ricerca dello spirito aiutante

Il programma si intende di massima e potrà variare in base alle esigenze del gruppo.
Il corso potrà svolgersi anche in caso di maltempo.

MATERIALE RICHIESTO

Ai partecipanti è consigliato un abbigliamento comodo, ed è richiesto di portare:
– dei calzettoni per rimanere comodi senza scarpe
– un tappetino da palestra o altro su cui stendersi
– una coperta (alcune persone possono sentire freddo) e, se lo ritieni necessario, un cuscino
– una bandana o mascherina per coprirsi gli occhi
– un sonaglio anche di costruzione artigianale
– un tamburo (facoltativo)

– un oggetto tra i seguenti: cristallo, penna, foglia, corno, osso cavo. Suggerisco di fare un viaggio sciamanico per farsi indicare dal proprio animale guida quale tra questi oggetti si deve portare.

– materiale per prendere appunti
– e il desiderio di aprirsi a nuove esperienze.

Leggi le testimonianze di chi ha già partecipato alla formazione per operatori dello sciamanesimo
 

TUTTI I CORSI DEL PERCORSO FORMATIVO PER OPERATORI DELLO SCIAMANESIMO: