fbpx
PageLines-LOGO-header-bianco.png

Ricollegamento con le Fonti Universali

disciplina: - Articolo inserito il
Ricollegamento con le Fonti Universali
Ciao Silvia, ti ringrazio per la splendida opportunità che mi hai dato di conoscerti.
L’esperienza con il ricollegamento è stata per me una cosa fantastica.
Tu devi sapere che io ho un tumore nella spina dorsale che da anni giace lì immobile, ha smesso la sua crescita dopo che avevo avuto la visione di questo luogo luminoso con questi uomini che intorno a me tendevano fili, ma io pensavo di aver fatto un sogno strano, perchè ancora non avevo imparato a fare viaggi extracorporali.
Quando tu ci hai spiegato il tuo incontro con loro [i Discendenti] ho avuto un brivido nella schiena indescrivibile e tutto mi è tornato in mente come se fosse appena accaduto. Quando abbiamo fatto il trattamento tra di noi, come mi sono collegata con loro la prima cosa che mi è stata detta è stata: “Ben tornata tra noi”, è stato bellissimo, ti ringrazio moltissimo, un abbraccio di cuore

Appena sono arrivata al Mondo Inferiore, i Discendenti erano già là con la mia Guida. Ho pensato che la mia intenzione fosse stata abbastanza forte da chiamarli prima che arrivassi. Erano sagome scure molto alte e sottili. Ho chiesto se mi potevano fare la Riabilitazione o qualsiasi altra cosa ritenessero opportuna. Mi hanno sdraiato su di un piano in mezzo al prato e hanno svolto tre operazioni una dopo l'altra:
- hanno disteso delle frange dorate tutto intorno a me, come se le facessero uscire man mano dal mio corpo;
- partendo dai piedi e risalendo verso la testa, con le mani pulivano il mio corpo: una specie di polvere nera si spostava, lasciando il posto alla luce bianca; la polvere si spostava, usciva dalla sommità del cranio e si disperdeva. Credo che dicessero che fosse la mia stanchezza. Contemporaneamente, era come se si staccasse una pelle vecchia e il mio corpo facesse la muta: anche la pelle vecchia è stata tolta tirandola dalla testa e si è dissolta;
- hanno aperto il mio torace, hanno tolto dal contorno del cuore alcune piccole placche rettangolari, trasparenti con uno spigolo rosso; mentre lo facevano, dal cuore è uscita un'altra me fluttuante: era vestita con un lungo abito setoso e trasparente che dava l'idea di una medusa rosa e azzurra, ed era legata al cuore da un cordone trasparente. L'abito si confondeva con gli arti, che sembravano non più in forma umana, ma palmati e trasparenti anch'essi. Questa apparizione è stata risucchiata da un tunnel traslucido e pulsante in alto, fino al cuore di una stella dorata che vi era collegata, dove si è appallottolata e si è addormentata. Avevo paura, così mi è stato spiegato che era stata mandata a una delle Fonti Universali per rigenerarsi. Quindi, quando i Discendenti hanno finito di togliere le placchette dal cuore, l'apparizione vi è ritornata dentro velocemente, il torace si è sigillato e loro si sono allontanati per segnalare che il lavoro era finito.
Mi hanno chiesto di cercare un fiore viola o azzurro. Ho ringraziato e sono andati via.
COMMENTO:
Ti ringrazio per la tua bella testimonianza.
Anche io li vedo come sagome a volte scure, a volte luminose e alte, tanto che all'inizio ho avuto bisogno di verificare se fossero aiutanti o "altro", ma la mia guida mi ha assicurato che mi potevo fidare.
Il fatto che le fibre siano così tanto ritirate che le devono far uscire dal corpo fisico è qualcosa che ricorre piuttosto frequentemente, così anche la pulizia da una "coltre" che ricopre il corpo e l'apertura del corpo, come se fosse un'operazione chirurgica con il fine togliere qualcosa, assicurati che ciò che viene tolto non rimanga nella tua stanza: può andare alla terra o all'Universo per essere trasformato.
Per la mia esperienza le ambientazioni sono le più varie, e non mi formalizzerei se I Discendenti si dovessero presentare con un altro aspetto: le nostre guide li sanno riconoscere al di là della forma fisica, quando ci affidiamo a loro siamo al sicuro.
Ti mando un grande abbraccio
Silvia
Cara Silvia, oggi ti ho incontrato in un mio viaggio. Ma ti racconto tutto dall'inizio.
Durante la meditazione sono stata portata ad un livello in cui ho conosciuto un nuovo animale. Un Unicorno di luce bellissimo.
Questo è il mio animale guida delle Stelle. Lui mi ha portato tra tante galassie finchè siamo arrivati in un luogo dove ad attendermi c'eri tu. In veste di luce un pò evanescente. Ci siamo salutate e tu mi hai accompagnato all'interno di un globo semitrasparente dove io ho immediatamente perso la mia fisicità. Mi percepivo come una palla tonda e sospesa. Era come se all'interno di quel globo non ci fosse la forza di gravità. Ho capito subito che quelli erano i tuoi Mestri del Futuro e che mi stavano curando l'aura (ma può darsi che fossero le vene energetiche). Percepivo queste carezze e i pettini che dolcemente pettinavano la mia aura. Una dolcissima meravigliosa sensazione. Io percepivo un grande benessere ma non vedevo
esattamente cosa stavano facendo su di me. Sapevo che erano ad una certa distanza dal corpo. Mentre ho percepito chiaramente quando hanno sbloccato quegli occhi, aperture, non so come chiamarle. Anche qui non le ho viste ma percepivo sensazioni.
All'interno del globo non vedevo presenze, le percepivo soltanto. Una volta uscita ho visto tre esseri luminosi, molto alti e radiosi. Li ho ringraziati ed ho fatto partire dal mio cuore un raggio di luce dorata. Loro hanno fatto la stessa cosa. Poi ci siamo presi tutti per mano, i raggi che partivano dai nostri cuori si sono uniti ed hanno formato una ruota luminosa, come una galassia, da cui ho capito poteva nascere qualunque cosa volessimo. La Creazione! Gli esseri di luce mi hanno invitato a pensare a qualcosa. Io ho visualizzato un fiore questo è spuntato dalla spirale di luce creata dai nostri cuori. Meraviglioso! Io credo che dovremmo riflettere anche sulla scena finale dove si "crea" con il flusso unito di Amore. Metaforicamente è molto chiaro ma ho come la sensazione che ci sia un altro insegnamento nascosto.
Ho chiesto i loro nomi e mi hanno detto di chiamarli Anbar. Il nome Anbar è il suono che io ho tradotto in parole quindi potrebbe anche non essere esatto ma credo che non abbia molta importanza. Ho avuto la sensazione che quello fosse un nome del gruppo, non di una sola persona e nemmeno del popolo. Un pò come Kryon che non è una solo essere di luce ma un gruppo.
E' stato molto bello e io voglio abbracciarti e ringraziarti per questo. Grazie Silvia, sono veramente commossa e ti voglio un bene infinito!
COMMENTO:
Grazie O.C. per la tua testimonianza. Il dubbio che ciò che I Discendenti stessero curando fossero le vene energetiche e non l'aura è fondato: i fili che vengono sistemati non sono l'aura, sono qualcosa d'altro che non so definire, e stanno nell'aura come se quest'ultima fosse una matrice.
Anche io ti voglio bene, cara compagna di Viaggio.
Silvia
La notte subito dopo il cerchio sciamanico è stata molto agitata e mi sembrava quasi di sentire delle presenze.
Durante il viaggio ero così stupita di quello che accadeva che non ho chiesto nulla alla mia guida, invece durante la notte continuavano ad arrivarmi risposte come se sapesse quello di cui avevo bisogno.
La cosa più bella è stato il sentirsi in armonia nei giorni successivi, la stessa che avevo provato durante il contatto con i Discendenti. E continua…
Cara Silvia, grazie a te per la meravigliosa esperienza del cerchio sciamanico. Finalmente dopo tempo che non riuscivo più a fare viaggi, ho avuto la straordinaria esperienza di farne uno veramente meraviglioso e molto suggestivo.
La tecnica di Ricollegamento con le Fonti Universali lo è stata altrettanto: quando l'ho ricevuta in particolare ho sentito l'energia scorrere dentro il mio corpo, molta energia nella zona del settimo chakra e finito il trattamento e anche la mattina dopo mi sentivo piena di energia, gioia, euforia, con un atteggiamento fiducioso e costruttivo nei confronti della vita e della quotidianità in generale, tanto che ho affrontato con uno spirito completamente diverso anche la mattinata lavorativa (di solito fonte di stress per me).
In questi giorni in cui sto facendo, in qualche momento della giornata, la respirazione della Riabilitazione, ho delle sensazioni energetiche molto forti, sento davvero l'energia che entra dentro di me e percorre tutto il mio corpo come scorrendo all'interno di canali, la sento spesso come una corrente d'aria che fluisce e sento che mi riempie di energia tornando poi indietro ed espandendosi dal mio corpo, e ovviamente mi sento molto meglio dopo, come ripulita e rinnovata.
Oggi ho spiegato la tecnica anche a due mie amiche che già facevano viaggi sciamanici, abbiamo provato l'esperienza e tutte e tre (sia nella parte di "sciamana" che di "cliente") abbiamo ricevuto dei trattamenti straordinari dai Discendenti e alle mie amiche è piaciuta davvero molto questa esperienza: tutte e tre abbiamo anche percepito delle sensazioni energetiche ricevendo.
Grazie per avercela insegnata, ci hai fatto proprio un bel dono, e soprattutto grazie ai Discendenti!
Silvia, ho letto del tuo viaggio... E' molto simile ad un passaggio tramandato dai discendenti di un'antica cultura andina. La Donna che mi segue da anni e con cui ho fatto il 1° Reiki è stata chiamata in sogno da uno di questi depositari e si è recata in Peru' per ricevere l'iniziazione. Ha dedicato una giornata lo scorso febbraio per passare a qualcuno di noi quello che le è stato possibile: l'utilizzo di sassi per pulizia energetica, il riconoscimento e il nutrimento degli stessi, la connessione con i propri Apu e una tecnica particolare per sciogliere, distendere e ricomporre questi filamenti energetici. Lei l'aveva gia' usata su di me, la sensazione durante il trattamento è stata come se le sue mani entrassero dentro il mio corpo... ero "nuda", spoglia del mio essere piu' profondo. Poi, dopo la rimessa a posto dei fili, mi sono sentita in totale connessione con il mondo. E la sensibilita' si era acuita ad un livello per me sconosciuto. Dopo la giornata di "passaggio" ero molto stanca, ho avuto bisogno di qualche giorno per rimettermi letteralmente in forze.
Bene, mi sembrava importante scriverti.
RISPOSTA:
M.L., è meraviglioso quello che mi scrivi!
In effetti l'intenzione era di andare nel futuro, ma I Discendenti vivono al di là dello spazio e del tempo, perciò non mi stupisce che la tecnica si possa ritrovare similare anche nel nostro passato.
Grazie, il tuo contributo è prezioso.
Un grande abbraccio
Silvia
Ti racconto il viaggio: nel mondo inferiore incontro due animali, quello di potere e quello che fa i recuperi dell'anima ed il Maestro. Mi siedo nel cerchio magico e il Maestro inizia ad operare. Una parte di me scende nel vuoto, posso vedere in alto me e loro. Sto un po' di tempo, poi attraverso il varco ed entro nella città d'oro, dove un essere anch'esso d'oro mi accompagna in una sala attrezzata con un tavolo al centro. Mi confermano che sono i discendenti. Mi siedo sul tavolo operatorio, e li dei raggi di luce vanno ad riorganizzare la zona cardiaca ed il plesso solare. Poi una grande energia arriva ai piedi ed alle gambe, credo per radicare. Ora vedo che stanno "pettinando" la mia aura. Chiedo cosa posso fare nel periodo della riabilitazione. Mi fanno vedere un rituale che devo compiere per 7 giorni. Esco da quella dimensione, saluto il Maestro e gli animali. Nel tunnel di ritorno vedo un libro incastrato sul soffitto. lo prendo lo apro e trovo scritto "Amore"...
Un abbraccio e grazie.
Cara Silvia, ti racconto la mia esperienza del ricollegamento alle fonti universali: ho iniziato visualizzando il mio essere di luce nel cuore al quale ho chiesto di accompagnarmi dai discendenti viaggiando nell'universo, (scusami per il ricordo non chiarissimo in quanto l'ho fatto qualche settimana fa) quindi mi sono trovato in una stanza con i discendenti che mi hanno fatto sdraiare in un lettino, ho sentito un bel senso di pace e gli ho chiesto di fare il lavoro di ricostituzione del tutto su di me, in quei pochi minuti ho sentito soprattutto che "operavano" sul mio 7° chakra, sentivo un leggero dolore in questa corrispondenza che alla fine del lavoro visualizzavo completamente aperto, ho percepito anche che operavano anche in corrispondenza del 3° chakra, ho ripetuto l'esperienza una seconda volta con delle amiche che hanno provato le mie stesse sensazioni, ti ringrazio tanto per l'insegnamento di questa tecnica.
Un caro saluto e namastè

Leggi qui tutti i dettagli sul trattamento.