fbpx
PageLines-LOGO-header-bianco.png

Testimonianze sul corso “i 5 elementi” e sulle lezioni di meditazione e pratica energetica

disciplina: - Articolo inserito il
corso di sciamanesimo: i 5 elementi

Tempo di lettura: 7 minuti
Le pratiche energetiche e meditative sono la prima parte del corso “i 5 elementi”, qui trovi le testimonianze di chi ha seguito questi percorsi.

Oggi riesco ad esprimere ciò che sento e i miei bisogni. Parlo con il cuore. Mi concentro su ciò che sento e esprimo ciò che è vero per me in quel momento. Così facendo sono al di là di ragione e torto, c’è solo l’espressione di quello che sento. Se l’altra persona se la prende, io comunque so che ho fatto quello che dovevo e il resto rimane all’altra persona. Non mi carico più delle reazioni dell’altro. Avevo una tendenza disfunzionale ad andare verso l’altro, ora non c’è più. Prima consideravo che il tema della libertà si centrasse su qualcosa di cui sentivo la mancanza, ora sento che libertà è anche permettere agli altri di essere quello che sono. Cercare di aiutare non significa invadere la libertà altrui e anche il giudizio verso un comportamento altrui a questo punto cade da sé.
Mi concedo di essere quello che sono senza dover per forza fare di più. Prima non ero mai sicura delle mie decisioni, mentre ora CI SONO. Non mi preoccupo più di quello che dico, e non importa se ciò che dico sia giusto anche per gli altri.
Per me tutto questo è un miracolo.
Disturbi fisici sono migliorati anche senza averci fatto un lavoro specifico.
A volte salgo le scale di casa, o mentre sto facendo le cose di tutti i giorni, penso a quanto il corso “i 5 elementi” mi abbia cambiata: è un tesoro immenso per me. Sono state importanti anche le esperienze precedenti e forse anche questo corso non è im punto di arrivo, facilmente mi porterà ad altro.
Il corso “i 5 elementi” svolto con lezioni individuali ha lati positivi e lati negativi. Mi è mancata la condivisione con le altre persone, ma avere un corso tagliato su di me, come un vestito su misura ha i suoi vantaggi.
Sento totalmente mio questo metodo e la tua capacità di trasmetterlo è fantastica: sempre senza giudizio, concentrata sull’ascolto neutrale. Grazie Silvia, sono davvero davvero felice per tutto questo bagaglio che mi hai donato.
L.
(durata del percorso: 7 mesi, in media una lezione ogni 12 giorni e tanta pratica individuale)
Silvia, sto continuando con le pratiche sui 5 elementi… Tu non hai idea di cosa mi stanno portando… E io non ho idea di dove mi stanno portando. Ma grazie per ciò che tu hai portato a me perché mi sta permettendo di portarmi al mondo. Grazie grazie
Faccio orari intensi e il mio lavoro è fisicamente faticoso, ma da quando faccio queste pratiche energetiche e meditative recupero le energie e sto bene. Ogni pratica è un gradino in più, è arricchente. Sento chiaramente un cambio, una diversità nelle energie disponibili.
Da quando ho iniziato, è aumentata la mia resistenza fisica.
Fin dalla prima volta che ho praticato con l’acqua, ho sentito una grande calma, inizialmente ovattata, poi la calma è cresciuta durante la meditazione e anche la mente si è fermata.
Come un fiume, un fluiure, porta al lasciare andare. E’ arrivata una forza quieta: la forza della resa.
Durante la pratica della ristrutturazione delle memorie ho sentito i periodi della mia vita e ho ricordato la prima volta negativa della mia vita. Lasciare andare e percepire le emozioni positive… C’è anche questa parte nella mia storia! Conta a cosa dai importanza… Ho avuto una sensazione di reset e della possibilità di qualcosa di “altro”.
Nei giorni successivi questo lavoro ha lasciato una traccia percepibile.

Quando pratico il riequilibrio energetico imparato nel corso “i 5 elementi” trovo beneficio che viene anche dal riconoscere il problema. L’esperienza del corpo ha portato domande terapeutiche.
Sono finalmente entrato in contatto con il mio bambino interiore sofferente.
Sto facendo le pratiche energetiche e meditative e dagli elementi sto imparando il rilassamento, la profondità, l’accoglienza, lo stare nelle cose della vita senza sfuggirle. Dal fuoco imparo l’entusiasmo.
Ho applicato la tecnica ad un fastidio allo stomaco che ho fin da quando ero bambina se ne è andato subito, ma sopratutto non è ritornato!
Ho sentito che potevo andare ovunque, superando la paura che ho sempre avuto di disturbare, di essere troppo esuberante e di essere di troppo.
Sento che ho più bisogno di terra. Quando pratico ne sento il beneficio anche tattile. Mi sento energizzato, da pelle d’oca.
Il fuoco invece mi dà tanta energia e voglia di fare.
Mi sento meglio, perciò sono stata capace di rivevere le mie priorità.
Per la prima volta riesco a sentire l’energia, e posso guidarla. Sento anche che l’energia ha un’intelligenza propria.
Sono successe cose difficili, ma hanno avuto meno peso. Le ho risolte senza passare ore o giorni a pensarci, come facevo di solito. Alcuni problemi accantonati sono venuti a galla, ma ora penso di farcela ad affrontarli.
E’ sorprendente vedere i cambiamenti. Non ci si abitua mai… Pensi di iniziare un percorso, ma il passo successivo ti porta sempre qualcosa che non ti aspetti.
La compulsione verso il cibo è diminuita, non ne ho più bisogno. Le pratiche energetiche e meditative aiutano: l’energia cambia direzione e non ho più bisogno dell’atto compensativo.
A differenza della meditazione classica, mi viene voglia di fare le pratiche perché ne sento immediatamente il beneficio.
Il corso “i 5 elementi” è stato intenso e ricco di contenuti e questo è merito tuo e della tua meticolosa attenzione nel ricercare frasi semplici ma precise nel significato e nei vocaboli a spiegazione di concetti che non sono per niente semplici, soprattutto per chi li approccia da neofita.
Ho sempre ammirato la tua determinazione nel voler trasmettere una conoscenza che non è solo letteraria ma vissuta di persona, sperimentata sui vari piani fisico emotivo spirituale. Ho apprezzato che ogni nuova rivelazione personale non resta nei tuoi cassetti ma si trasforma in “Dono” per i partecipanti dei tuoi corsi.
Ho ammirato la tua capacità di accompagnare senza invadere e di gioire con discrezione.
Questo corso mi ha insegnato, ancora una volta che dentro di noi ci sono tutte le risposte, anche le più scomode e che la legge che le accomuna passa spesso dalla compassione per gli altri e per noi stessi.
Le domande e le mie difficoltà personali che sono emerse nel corso hanno trovato in questi giorni il loro senso.
Ti voglio ringraziare per esserti mostrata autentica anche nelle fragilità e per essere stata per tutte noi quella fantastica Guida che hai sempre dimostrato di essere. Con affetto.
R.
Per quanto mi riguarda il corso “i 5 elementi” è stata un esperienza ottima, come lavoro è tosto e impegnativo con dei bei risultati. Ho avuto messaggi forti e chiari perciò ritengo un buon metodo quello proposto da Silvia. Lo consiglio a chi vuole fare un bel passo in avanti nel suo cammino.
F.
Durante la pratica con la terra percepisco molto bene l’alleggerimento dalle emozioni pesanti. Se ne è andata anche la pesantezza allo stomaco.
Sono solo alla seconda lezione ma mi sento già più positiva e più carica. Dopo la pratica ho avuto un’esplosione di energia come dopo aver riposato.
Nei giorni scorsi ho vissuto vicende familiari molto pesanti. Grazie alla pratica mi sento meno arrabbiato e meno preoccupato. La pratica mi fa sentire bene immediatamente. Mi ha aiutato a razionalizzare, a pensare con mente più lucida, a essere meno in tempesta.
La pratica mi dà la possibilità di identificare e capire quali emozioni ci sono nelle varie parti del corpo, e capendole si placano.
E’ cambiato qualcosa dentro di me, ma non so dire cosa. So che ho rallentato, ho messo paletti che non riuscivo a mettere. Ho visto cambiamenti sul posto di lavoro.
La pratica con l’aria mi dà una grande sensazione di pulizia.
La pratica mi ha liberato dai molti pensieri di lavoro e dal mal di testa che mi stavano provocando.
Quando ho svolto la pratica di riequilibrio del maschile e del femminile, c’è stato un attimo di Nirvana che non avevo mai vissuto in precedenza.
Ho avuto un ascesso per una settimana. La pratica con gli elementi mi ha aiutata.
Dopo avere fatto l’esperienza, durante il giorno mi ripetevo “sono aria”, e sentivo di prendere il mio spazio.
Durante la pratica il corpo si riempie di una sensazione che non so descrivere. Sento formicolio.
L’attenzione, la leggerezza, la presenza all’inizio arrivavano con un po’ di sforzo, ma presto è diventato facile.
La pratica della morte e rinascita mi ha mostrato i sogni e i desideri come un ciclo e quando finivano era come se non avessero più senso. Mi era già successo, ma questa volta è stato più intenso.
Ormai ho preso il mio ritmo, nelle pratiche. Mi viene naturale, non è una questione di impegnarsi. Dopo pranzo faccio la mia mezz’ora di pratica, poi vado al lavoro riposata come se avessi dormito 3 o 4 ore, piena di energia. Sto bene 🙂
Il beneficio della pratica è evidente: quando non pratico la sera mi sento scarica.
Con la tecnica del riequilibrio energetico ho curato il raffreddore. Sono bastate 3/4 pratiche. Solitamente quando ho quei sintomi si trasforma in febbre e devo prendere l’antibiotico, questa volta sono guarito.
Con la tecnica per liberare un episodio ho lavorato su un incidente in auto. Il senso di colpa si è trasformato in qualcosa di più armonico. Una bolla di energia bloccata si è liberata. Le emozioni si sono trasformate in comprensione. Quando ho ripetuto la pratica sono rimasto stupito di quanta energia viene rilasciata.
Ora le emozioni collegate ai miei problemi fisici sono chiare. Ce ne sono altre che arrivano come flash e quindi non hanno ancora un nome.
Per la prima volta nella mia vita ho guardato una cosa personale senza giudicarle e ingigantirla come ho sempre fatto. Il tutto è accaduto in maniera spontanea. Credo di avere fatto quella cosa che chiami “osservazione consapevole”, ma non è stato un atto volontario: è accaduto. C’è un’altra novità: ora ci sono parti del corpo che guardo in maniera meno critica.