PageLines-LOGO-header-bianco.png

Trattamenti sciamanici

disciplina: - Articolo inserito il

Voglio sottolineare che io non possiedo il potere di guarire nessuno, semplicemente faccio da tramite affinchè gli Spiriti con amore e compassione si occupino degli aspetti spirituali dei malesseri di cui si può soffrire, la cura di tali aspetti si riflette su tutti gli altri ambiti della vita.
In ogni cultura sciamanica si dice che gli strumenti del benessere sono a nostra disposizione in ogni momento e che gli Spiriti non aspettano altro che noi facciamo il viaggio per andare a prenderli. Lo sciamano è colui che intraprende il viaggio (la letteratura mitica è ricchissima di racconti in cui l’eroe deve intraprendere un viaggio e superare prove per il benessere proprio o della collettività) a beneficio di una persona che gli ha richiesto aiuto o della comunità.

Di seguito si trovano i resoconti del percorso verso il benessere di alcune persone che mi hanno chiesto aiuto; sono racconti di successo, ma ciò non significa che ogni volta che ci si sottopone ad un trattamento sciamanico si ottenga quello che si ha chiesto nella maniera in cui ce l’aspettiamo: nella mia esperienza ho visto che il trattamento sciamanico agisce sempre, ed agisce sugli aspetti spirituali di quello che possiamo avvertire nel corpo, nelle emozioni o energeticamente, ma gli effetti di questo intervento, seppur restando nel bene supremo della persona, non sono prevedibili.

SERGIO – UNA CHIAREZZA MAI PROVATA

Cara Silvia ti scrivo per ringraziarti del tuo trattamento […]. Oggi sono stato maluccio, durante il rientro a casa, solito buco a livello dello stomaco. Poi piano piano è passato, complice forse anche un bel bagno caldo che mi sono regalato. Questa sera invece è successo qualcosa di miracoloso: mi sono steso sul letto ed ho iniziato ad inquadrare meglio la mia relazione con xxxx, con un’obiettività e un senno che mi erano sconosciuti. Una cosa sbalorditiva. […] Sento che il dono della purezza, l’unicorno bianco, mi sta aiutando. […] Grazie e un abbraccio Sergio

LUIGIA - E' CAMBIATO L'INTERNO

Il trattamento che mi hai fatto l'ultima volta ha avuto effetto: con mio fratello mi comporto in modo diverso, non ho più quella "paura" o rabbia che usciva fuori quando lo vedevo, sono riuscita a tirare una battuta in una situazione che prima mi avrebbe mortificato o almeno rattristato 😉 non mi ritrovo più a "temere" la preside della scuola in cui lavoro (che si comportava in modo simile a mio fratello) mi sento più sicura e certe volte più felice... non è tanto l'esterno che sia cambiato ma l'interno. E' una sensazione strana, sembra che tutto sia cambiato e tutto sia rimasto uguale, i giorni scorsi ho avuto un pò di stanchezza fisica che mi è passata, credo sia una specie di crisi di guarigione, l'unico cosa è che la voce è "peggiorata" nel senso che me la sento più strozzata del solito ma penso che riguardi il "reprimere" me stessa, soprattutto nelle situazioni lavorative. Ho fatto un pochino la meditazione che mi hai dato, [...] e mi tranquillizza; la prima volta che l'ho fatta mi è arrivata una frase che non ricordo più ma che mi ha stupito, mi ricordo solo la parola "verità".

MARTA - CHEMIOTERAPIA INTERROTTA

Ciao Silvia! Abbiamo ritirato la TAC di controllo del papà, le metastai alla testa sono sparite, quelle al surrene pure ed il tumore al polmone si è ridotto. Così interrompono le Chemio perchè non più necessarie. Questo sms per ringraziarti di cuore del lavoro che hai fatto su di lui. Un caloroso abbraccio. Marta.

LUIGINA - L'ANSIA PER AMICA

Luigina chiede di essere totalmente liberata dall'ansia di cui soffre da lungo tempo.
Dopo il primo trattamento avverte un leggero peggioramento dei sintomi, ma giorni più tardi mi riferisce che sta migliorando ed è felice di procedere con il secondo.
Al secondo trattamento emerge che l'ansia non è in lei per farle del male, ma per farle apprendere qualcosa, e che non deve essere trattata come una nemica, bensì come qualcosa di amorevole che sta fornendo un prezioso servizio. Qualche giorno più tardi Luigina mi riferisce: "mi sembra di camminare sulle nuvole da tanto che sono leggera, mi sto facendo amica questa ansia e ora faccio cose che prima non riuscivo a fare."
L'indicazione di non trattare i propri disturbi come nemici appartiene a molti rami delle medicine naturali, il problema sta nel fatto che quando questo concetto viene spiegato, spesso viene compreso razionalmente, ma chi sta soffrendo non riesce a mettere in pratica il suggerimento. Io stessa quando ho riferito questa frase a Luigina mi sono chiesta cosa potesse fare per farsi amica la sua ansia. Ma la domanda che mi ero posta è totalmente inutile: quello che sta facendo Luigina, ovvero rendersi amico il proprio disturbo, non è un caso isolato: ogni volta che viene data questa o simili indicazioni, evidentemente vengono dati anche gli strumenti per attuarle, dato che poi riescono a seguirle.

SANDRA - UNA DIFFICILE SEPARAZIONE

Sandra si trova in uno stato emotivo profondamente doloroso: da due anni vive separata dall'ex marito che la maltrattava senza aver raggiunto un accordo in tribunale, nonostante le sue richieste fossero il minimo previsto dalla legge; anche il figlio adolescente mostra segni di malessere manifestando eccessiva aggressività e compiendo atti di autolesionismo, nonostante ciò il padre non acconsente affinchè lui sia visto ed aiutato da uno psicanalista. Durante i trattamenti sciamanici vengono recuperati pezzi di anima che erano stati persi nell'infanzia e nell'adolescenza a seguito di abusi; viene anche mostrato che tutti i tragici eventi vissuti erano un disegno dell'anima, ovvero l'anima di Sandra prima di incarnarsi ha scelto di vivere quelle situazioni per apprendere ed imparare, e la liberazione di Sandra dal ruolo di vittima sarà utile principalmente per se stessa, ma avrà come ulteriore effetto quello di servire d'aiuto ad altre donne.Sandra si è recata nuovamente in tribunale e l'atteggiamento dell'ex marito, tra lo stupore del giudice e degli avvocati, è totalmente cambiato: ha acconsentito sia a darle quello che le spetta di legge, sia che suo figlio sia seguito da uno specialista. Quello che è successo a Sandra è spiegato dal fatto che quando la propria energia cambia, quello che ci sta intorno non può rimanere inalterato.

MARIA – DA ATLANTIDE

Maria richiede il trattamento sciamanico per avere aiuto in un suo percorso di crescita interiore.
Durante i viaggi sciamanici che faccio per lei mi vengono mostrate cose che raramente si presentano. Maria risulta essere la figlia di due dei egizi, intorno alla sua spina dorsale si sviluppa una spirale di luce a tre filamenti inoltre vengo invitata ad entrare in una fessura di una piramide di roccia, una volta entrata assumo la forma di una bambina, l’apertura mi conduce ad una città sotterranea che risulta essere Atlantide, lì incontro un uomo anziano molto alto che mi consegna un pezzo dell’anima di Maria, gli chiedo come mai io in quel luogo fossi una bambina, e lui mi dice: “Tu vuoi sapere troppe cose, carina” e mi rimanda indietro.
Maria alla fine del trattamento mi riferisce che utilizza uno strumento a forma di piramide per aiutare le persone a ritrovare il proprio benessere. Maria è entusiasta del percorso intrapreso e non perde occasione per consigliare alle sue amiche di fare l’esperienza del trattamento sciamanico.

ANGELO – DIAGNOSI: TUMORE OSSEO

Ad Angelo viene diagnosticato un tumore osseo, il consiglio medico è di stare attento a muoversi perchè una vertebra potrebbe facilmente spezzarsi, gli sono stati prescritti dei farmaci che però non vuole assumere, per questo viene da me in cerca di un’alternativa: non vuole passare il suo tempo che gli rimane come se fosse già morto.
La mia opinione personale è che è bene che ognuno segua le terapie in cui crede, non essendo medico non esprimo opinioni in merito a prescrizioni e diagnosi, inoltre lo sciamanesimo non muove critiche nè verso la medicina ufficiale nè verso le medicine olistiche, auspicando alla collaborazione avente come fine il benessere delle persone.
Facciamo un paio di incontri durante i quali emerge, tra le altre cose, che durante una vita passata era stato trafitto da una lancia, inoltre un pezzo di anima si era perso durante un incidente stradale.
Angelo decide che, contrariamente al parere medico, a breve farà un viaggio per dedicarsi al suo sport preferito, a distanza di un anno sta bene e continua a praticare molti sport.

LAURA – DOLORE AL COLLO

Laura accusa un dolore al collo insistente che non risponde, se non temporaneamente, a terapie mediche e trattamenti fisioterapici od osteopatici.
Durante i due incontri che abbiamo, tra le altre cose, emerge che in una vita passata aveva vissuto una situazione in cui si era sentita subordinata ad un uomo potente ed un pezzo di anima era fuggito, inoltre viene fatta una cerimonia di smembramento (che ha una profonda azione sull’ego) durante la quale la testa viene staccata, trasformata e restituita.
Durante il trattamento sciamanico Laura sente che deve muovere la testa e ruotarla verso destra e sinistra.
Esce dallo studio priva di sintomi e la situazione è permanente anche due anni.

FRANCA – LIBERTA’

Franca da lungo tempo accusa diversi disturbi sia a livello fisico che emotivo, ma sopratutto esistenziale: ha lasciato il suo lavoro nel quale rivestiva una posizione di rilievo perchè sentiva che quella che stava conducendo non corrispondeva più alla “sua vita”.
Formula la sua richiesta con la frase “Voglio essere libera a sicura”.
Il giorno dopo il primo trattamento sciamanico mi telefona in preda ad una profonda crisi (i trattamenti sciamanici possono dare un iniziale aggravamento dei sintomi, esattamente come succede nell’omeopatia), la rassicuro e si tranquillizza.
Dopo tre settimane è giunto il momento per fare il secondo trattamento sciamanico e Franca mi riferisce: “Non tornerei mai indietro per rivivere quello che ho vissuto, sono stata davvero molto male. Ma mi sono arrivati tantissimi messaggi, conferme e insegnamenti, ho trovato anche la piramide che hai visto nel viaggio e mi ha aiutato tantissimo. E’ proprio vero quello che dici: gli effetti bisogna coglierli. Adesso sto bene e torno proprio volentieri da te perchè quello che mi è successo nei giorni passati è stato davvero importante per me.”
Gli effetti dei trattamenti sciamanici sono imprevedibili, a volte si avvertono anche se una persona è totalmente inconsapevole dal punto di vista spirituale o sembra conoscere se stessa solo superficialmente. Altre volte gli effetti prendono la forma di un percorso di apprendimento e la consapevolezza acquisita in precedenti esperienze li rafforza.
Non è mai possibile prevedere come si manifesterà nella realtà a noi conosciuta ciò che è stato fatto durante un trattamento sciamanico (sebbene resti sempre nell’ambito del bene supremo del richiedente) farsi delle aspettative è totalmente inutile se non controproducente.
In ogni caso la partecipazione personale riveste una grande importanza al fine di accogliere gli effetti del trattamento sciamanico.

MICHELA – VOGLIO ESSERE LIBERATA

Michela da alcuni mesi accusa un malessere dopo l’altro, di origini diverse, anche il medico curante dichiara di non riuscire a formulare una precisa diagnosi.
Michela formula la sua richiesta con la frase “Voglio essere liberata per la mia guarigione fisica e spirituale”.
Durante primo trattamento sciamanico ho attraversato un portale dimensionale oltre il quale c’era una stanza con un trono, sul quale sedeva uno scheletro femmina rivestito da un manto nero, davanti a lei c’era una multitudine di persone, tutte di colore grigio e sprofondate nel pavimento fino al collo, guardavano lo scheletro come ipnotizzate, io camminavo posando i piedi sopra le loro teste. In una seconda stanza c’era un altro scheletro e un’altra moltitudine di persone grigie affondate un po’ meno profondamente nel pavimento. Nella terza stanza un pezzo dell’anima di Michela si trovava legata con un filo alla figura sul trono che non era ridotta in scheletro tranne per la mano destra. Lo sforzo di tenere legate a sè le persone grigie e il pezzo di anima di Michela stava riducendo questa persona in scheletro. Questa figura vedendomi ha lanciato verso di me degli uncini, ma io avevo una protezione che non le ha permesso di raggiungermi, inoltre ho risposto mandandole amore e compassione, in questo modo gli uncini hanno perso forza. Le ho anche fatto notare che a causa di quello che stava facendo la sua mano era diventata come quella di uno scheletro, mentre questa donna guardava la sua mano, ho approfittato della sua distrazione per prendere il pezzo di anima di Michela e uscire da quella dimensione.
Riferendo il racconto e la descrizione della donna sul trono, Michela conferma di conoscerla e riconosce la situazione come reale: questa donna esercita il suo “fascino” su un gruppo di persone che si comportano come se fossero ipnotizzate da lei, Michela sente che quello che la donna sta facendo non è una cosa buona.
Nei 10 giorni successivi Michela osserva un netto miglioramento della salute fisica, sopratutto nel campo in cui il medico non aveva saputo esprimersi con certezza.

CLAUDIA – L’ULTIMO VIAGGIO

Claudia mi chiede di intervenire su sua madre Giulia che è ricoverata in ospedale con una grave malattia, ho modo di avere una breve conversazione con Giulia per avere il consenso al trattamento.
Durante il primo trattamento sciamanico gli spiriti guida estraggono da tre parti del corpo di Giulia il residuo energetico di emozioni che lei ha lungamente vissuto, inoltre vedo arrivare gli spiriti di tre donne che desiderano portare il loro aiuto.
Claudia conferma che le parti del corpo che sono state pulite dall’energia pesante corrispondono a quelle in cui sono stati diagnosticati i tre tumori, inoltre riconosce dalla descrizione delle donne tre sue parenti defunte. Pochi giorni dopo Claudia mi riferisce che sua Madre è molto più serena, e dice: “E’ tornata a fare la madre, nonostante il suo stato di salute.”
Al secondo trattamento gli spiriti liberano ancora Giulia da energie pesanti, ma si tratta di un intervento di poco conto, ciò che è importante è che vengono confermati gli aiuti da parte delle tre donne e si presenta anche un angelo. Gli spiriti guida dicono che non c’è bisogno di fare altro.
Poche settimane dopo Claudia mi riferisce che Giulia è morta serenamente.
Uno dei ruoli rivestiti dallo sciamano è aiutare le persone a percorrere l’ultimo viaggio nella maniera migliore possibile.

FEDERICO – UN ANNO DOPO

A volte gli effetti benefici del trattamento sciamanico sono riscontrabili anche a distanza di molti mesi. Federico mi scrive:
“E’ passato un anno dal nostro incontro e sono cambiate moltissime cose, soprattutto a livello di coscienza. Cose positive, nuove informazioni, nuove consapevolezze, di realtà multidimensionali che intuivo esistessero ma che stentavo a farle mie. Ora rimetto insieme con gioia vecchi pezzi puzzle in un quadro che diventa via via piu’ chiaro.”

ANNA – IL DOTTO DI BOTALLO RICHIUSO

Mi viene richiesto un intervento su una Barbara, una bambina che non ha ancora 3 anni: il Dotto di Botallo (un condotto arterioso che dovrebbe chiudersi alla nascita) è rimasto aperto e i medici consigliano un’operazione chirurgica da svolgersi nei prossimi mesi. Dal trattamento sciamanico emerge che Barbara è stata trafitta da qualcosa che ha sentito mentre era nell’utero e che il lavoro più grande da fare era sulla madre.
Anna riferisce: abbiamo fatto poi il controllo ad Xxxx per la storia del dotto di Botallo. Il dotto non si è richiuso, forse si è un po’ ristretto, ma con certezza non si sa perchè le precedenti ecografie le avevano fatte altri dottori. Comunque, la bellissima notizia è che Beatrice non dovrà fare nessun intervento, a differenza di quanto mi era stato detto in passato, data che l’anomalia è veramente minima e non produce conseguenze negative sul cuore e sui polmoni. Beatrice sta benissimo ed io sono rinata, volevo comunicartelo! Ti abbraccio

ALTRE TESTIMONIANZE
Tante cose sono accadute da quando hai fatto quel viaggio sciamanico x me. Innanzitutto mi sono liberato da una situazione bruttissima con mia moglie per la quale soffrivo molto... ho capito che cosa volesse significare l'allenamento spirituale.... poi il problema casa... ancora non si è risolto del tutto ma si sono attenuati moltissimo gli effetti negativi. Ho avuto conferma che il percorso sciamanico è formidabile. Ed ecco perchè ti scrivo. Vorrei continuare con i recuperi dell'anima. A.
Ti ho gia' ringraziata ma volevo dirti che ho sentito tanto calore ed ora sono qui a casa che mi sto acoltando. E' stato davvero importante per me venire da te.
D.
Ciao Silvia, intanto ti ringrazio ancora per oggi, con i tuoi trattamenti sto ricevendo davvero grandi e percepibili benefici 🙂
Stasera tornando a casa mi sentivo piena di gioia e allegria e... in buona compagnia! 😉
V.
Ho recuperato il rapporto con mia madre, ora stiamo bene. I miei genitori mi hanno sempre amata, come potevo non vederlo?
B.
[...] Dopo il trattamento mi sentivo leggera. [...] Mi è successo di incontrare due "amiche", io le presumevo tali, una di loro ha cercato di scaricarmi velocemente, l'altra ha cercato di demolire tutta la gioia che provavo, ma sono assolutamente felice per questo perchè è nel processo di evoluzione, dopo qualsiasi trattamento avviene il cambiamento, ci saranno relazioni che cessano e ci saranno nuove relazioni che entreranno far parte di questo periodo. Uno dei miei figli finalmente è uscito di casa e ha tentato di andare un colloquio di lavoro, per me significa molto: vedo che sta cercando di trovare la sua strada (grazie, grazie, grazie). [...] Il problema sulla mano e sul viso è quasi scomparso, la qualita del sonno è cambiata molto, dormo più ore e quando mi alzo sono molto riposata. [...] La cosa più IMPORTANTE è che ho ricominciato a sognare. [...] Sono grata dal profondo del cuore del tuo lavoro -GRAZIE GRAZIE GRAZIE- mi sento meglio, ho più luce e serenità nella mia vita. [...] S.
Silvia, ricordi [...] che hai visto durante il trattamento? La mia fame atavica è scomparsa. C'erano momenti in cui nulla sembrava saziarmi, M. mi ha sempre detto di lavorare su questo legame perchè era karmico. Non ho parole. [...] M.
Mi sembra di aver ricevuto un dono inaspettato e bellissimo, soprattutto quello che mi hai detto su mia nonna materna e il suo amato amante mi sta facendo cambiare tante prospettive.
[...]Per la prima volta sto cercando di aiutare mia mamma [...] facendo quello che posso fare come figlia, non sostituendomi a sua mamma. Sento che ora c’è “dietro” mia nonna che può proteggerla e darle la guida e la forza per affrontare questo momento doloroso. Io mi limito a starle vicina facendo la mia parte, dicendomi lei è la mamma, io sono la figlia.
Grazie di cuore per questa possibilità che mi hai dato, in modo così delicato e sensibie.
G.
Non so se ti ricordi di me: ho effettuato un trattamento sciamanico un paio di anni fa.
Spero tu stia bene, io si! Finalmente uno dei miei sogni si sta realizzando, anche grazie a te e proprio x questo ti scrivo. [...] S.
Dopo il trattamento sciamanico mi sembra di aver acquisito più consapevolezza di me ed ho imparato a difendere meglio il mio spazio, grazie mille è stata un'esperienza incredibile e profonda che continua ancora oggi, lavorare su di me e su tutti i vari aspetti è un percorso lungo e tortuoso che non finirà mai, ma sono felice di farlo ora e comunque sto molto meglio!
I.
Ieri è stata per me una giornata particolare, molto "forte" nel senso di "potente". Sento che qualcosa sta cambiando. Non capisco né cosa, né come. E come dice E. Tolle non è sempre assolutamente necessario capire ma lasciare essere. La cosa principale è che mi sento accompagnata in questo cambiamento dalle Guide, da "La Luce". Provo il bisogno di riposare, fare le cose con gran calma, starmene un pò per conto mio. Sì, ieri ho ricevuto tantissimo, quasi tutto "d'un colpo" e sento la necessità di assorbire il tutto, piano piano...
JM
Silvia, non finirò mai di ringraziarti per il bene che mi hai donato con le tue tecniche di benessere interiore. La mia vita sta rinascendo... ne spero molto... il mio animo sta innaffiandosi con le stupende meraviglie che LA VITA CI REGALA, sto appropiandomi dei veri valori della vita che sono tutt'altro che materiali. vorrei trasmettere queste grandezze a tutti per far si che l'uomo inizi a comprendere tutto ciò che ha valore infinitamente sia per sè stessi e di conseguenza per tutta l'umanità: non è fantasia ma è semplicemente la ricca e pura verità di un'esistenza di pace e di miglioramento di vita mondiale... un caloroso abbraccio.
MP
Mi sono reso conto che mi hanno sempre amato tutti. Non parlo delle persone in generale, parlo dei miei familiari; parlo di quella cosa piena di forza e meravigliosa che tanto cercavo in me e che ora capisco essere sempre in stata in mio padre. Non l'avrei mai detto, è una cosa indescrivibile x me arrivare ad una comprensione a cui sono giunto. Mi hanno permesso tutti quanti di venire al mondo, ho l'onore di portare con me l'esperienza dei miei antenati e ne sono straordinariamente fiero; concludo scrivendoti un grazie grande come il mondo. Si aprirà anche per me un nuovo capitolo della mia vita e non vedo l'ora di dare un mano agli altri per rialzarsi quando cadranno, quella mano che ho sempre cercato, che pensavo che non avrei mai trovato, ma che invece ho sempre avuto da tutti coloro che mi circondavano ed in particolare di uno.
CA
Cara Silvia. Mi sono fermata all'autogrill. Sentivo il bisogno di "riprendere conoscenza". Il trattamento è stato fortissimo ma la saggezza di chi ci accudisce sa condurci nella giusta direzione. Sempre. Il tentativo di sopravvivenza, grazie all'universo,non e' mai fallito in me e oggi posso dire con fierezza benedici tutto ciò che mi ha fatta arrivare fino a qua. Serbo da sempre,anche se non ne avevo chiarezza, la certezza che qui, in questa dimensione, ci sono molti treni da prendere. Anche quando se ne perdono altri. La valuta del nostro potenziale ha un valore altisonante nel colloquio con le anime perché proprio queste creature si spostano in sconfinati mondi in attesa che qualcuno le aiuti. Sei uno strumento incantevole che verte l'apoteosi nella meraviglia della vita... Sai, capisco tante cose specie quando non riesco a tradurre nei termini i concetti che dovrebbero incontrare la ragione. Capisco che lo sciamanesimo riflette una metrica che rasenta l'impossibile nel connubio con ilpossibile. La magia del tuo dentro mi e' arrivata da subito. Il varco pulsa verità e andandoci aumenta la sete del sapere. voglio imparare a decifrare i confini e a presentarmi come umile esempio affinché l'amore si consulti senza interpreti. Affinché l'amore si tocchi senza la paura del fallimento. Affinché l'amore dica chiaramente le sue generalità in un clima di compassione e speranza. Li dove per esserti amica non debba avere timore di abbracciati. In sintonia con l'eccelso ti sono grata per quel tuo sguardo lucido. Nell'accezione di un iride inondato la mia gratitudine per averti incontrata... Grazie.
Leggi tutti i dettagli sui trattamenti sciamanici.